In un clima da Festa del Cinema, per le “attesissime” elezioni FIGC, non c’è niente da capire…

Un lungo e spontaneo applauso scioglie gli indugi e le tensioni: Gabriele Gravina venerdì sembra aver portato dalla sua, definitivamente, anche “l’ostica” Lega di serie B.

Un’iniziativa da prima festivaliera, forse per contaminazione indiretta con la Festa del Cinema di Roma in corso in questi giorni.

Ormai nulla sembra più lasciato intentato alla causa, e gli unici zoccoli duri si chiamano (questione) Lotito, Marotta, Nicchi, e Virtus Entella. La commistione tra personalità fisiche e società, nel caso dell’Entella, non rappresenta una confusionaria risoluzione attraverso un potpourrì discorsivo ma la volontà di fare numero dovendo inventarci problematiche caratterizzanti giorni di attesa quanto mai scontati. Anche io che mi trovo qui a commentare, mi soffermo su questioni da presidente di FIGC e non da candidato alla presidenza.

Perchè lo abbiamo già detto: Gabriele Gravina parla e si comporta da Presidente di Federazione. E non che la cosa ci dispiaccia nè dispiaccia al movimento intero.

L’unico rammarico è quello che sarebbe stato bello in questo clima di conversione, la collettiva presa di coscienza delle componenti, laddove annusar l’odore di fregatura diventa soltanto un crogiuolo per rimanere alla giusta distanza dall’assunzione di responsabilità.

In queste ultime settimane, abbiamo assistito ai preparativi di un concistoro episcopale più che di un’Assemblea elettiva, o meglio, queste due giornate che ci separano dal grande giorno somigliano più alle febbrili attese dell’Assegnazione dei David di Donatello più che quelle di votazione.

Diciamo che è come se fossimo davvero alla vigilia di un’ illustre premiazione, vissuta con un non convenzionale rapporto tra statuette e nomination, dove alcuni candidati di spicco sperano di farne incetta essendosi messi in mostra e trovandosi candidati per categorie eterogenee.

Che nessuno di noi si permetta di giudicare l’ambizione che dimora in ogni interprete, regista o produttore di questa trilogia elettiva legata alla (auspicata) rinascita del movimento calcistico italiano (che qualcuno ha recentemente dichiarato “E’ già ripartito!”). Ed è per questo motivo che concentrandoci sulle quelle più blasonate, siamo a comunicarvi i candidati per le differenti categorie, alle quali assegnazioni assisteremo in seno all’ASSEMBLEA ELETTIVA FIGC in programma domani ore 11 a Roma, presso l’Hotel Hilton Rome Airport/Fiumicino.

 

Eccole (3 per ogni categoria):

 

Lega PRO

LND

LEGA DI SERIE A

COSIMO SIBILIA

CLAUDIO LOTITO

GIOVANNI MALAGO’

ROBERTO FABBRICINI

CLAUDIO LOTITO

CARLO TAVECCHIO

DAMIANO TOMMASI

CLAUDIO LOTITO

CARLO TAVECCHIO

CONI

LEGA PRO

LEGA SERIE B

GABRIELE GRAVINA

SARA GAMA

DAMIANO TOMMASI

LUIGI ABETE

ANDREA ABODI

GIOVANNI MALAGO’

CLAUDIO LOTITO

ROBERTO FABBRICINI

DAMIANO TOMMASI

RENZO ULIVIERI

MARCELLO NICCHI

AIC

AIA

LEGA B

LEGA B

LND

LEGA DI SERIE A

No nomination ma assegnazione diretta

 

Prenotate i posti in prima fila. A martedì e buona Assemblea…

 

Foto da: www.ilgiornale.it

CONTATTACI!

Per qualsiasi informazione o necessità riguardo la nostra attività non esistare a contattarci.

Provvederemo a rispondere quanto prima.

CONTATTACI!

Per qualsiasi informazione o necessità riguardo la nostra attività non esistare a contattarci.

Provvederemo a rispondere quanto prima.

Share This

Share This

Share this post with your friends!