fbpx

Sarà possibile presentare le domande dalle 12:00 di lunedì 22 giugno alle 20:00 di domenica 28 giugno.

Le risorse disponibili ammontano ad oltre 50 milioni di euro e si aggiungono alle risorse messe a disposizione del mondo sportivo di base in seguito al protocollo d’intesa siglato tra l’Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri, il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, il Comitato Italiano Paralimpico e la società Sport e Salute SpA e che prevede ulteriori 22 milioni di euro.

I requisiti necessari

Nel corso della presentazione della domanda, verranno richieste le seguenti informazioni che forniranno elementi utili per determinare l’ammissibilità al contributo.

Le dichiarazioni di seguito richieste saranno presentate in forma di autocertificazione ai sensi degli artt. 46 e 47 DEL D.P.R. 445/2000 e saranno oggetto di verifica/controllo da parte delle Federazioni e/o Enti di affiliazione, nonché tramite controlli a campione effettuabili dall’Ufficio.

I dati saranno successivamente messi a disposizioni dell’Agenzia delle Entrate per gli ulteriori riscontri necessari e/o previsti.

  • Non essere titolari di un contratto di locazione e non aver partecipato alla prima sessione di presentazione delle domande relative alla presente disposizione;
  • Essere affiliate a un organismo sportivo riconosciuto dal CONI (Federazione Sportiva Nazionale, Disciplina Sportiva Associata, Ente di Promozione Sportiva);
  • Svolgere un’attività sportiva riconosciuta dal CONI o dal CIP;
  • Essere regolarmente iscritta nel registro del Coni e/o nel registro parallelo del CIP alla data del 23 febbraio 2020;
  • Essere in regola con le autorizzazioni amministrative e sanitarie richieste dal comune di appartenenza per lo svolgimento delle attività sportive dichiarate;
  • Possedere alla data del 23 febbraio 2020 un numero di tesserati (distinguendo tra soggetti normodotati e diversamente abili) pari ad almeno a n. 50 (cinquanta);
  • Avere almeno un istruttore in possesso di laurea in scienze motorie o di diploma ISEF o, in alternativa, in possesso della qualifica di tecnico/istruttore rilasciata dal CONI e/o dal CIP o dagli organismi affilianti riconosciuti dal CONI e/o dal CIP a cui aderisce la ASD/SSD;
  • Non aver ricevuto contributi di qualsiasi tipo finalizzati al superamento dell’emergenza derivante dall’epidemia COVID-19 dagli organismi cui è affiliata (FSN, DSA, EPS);
  • Non aver ottenuto l’attribuzione di altro contributo da Enti Pubblici (Regioni, Provincie, Comuni), associazioni, fondazioni o altri organismi.
Alla domanda dovranno essere inoltre allegati:
  1. Dichiarazione Organismo o Organismi affilianti circa l’attività sportiva, didattica e formativa svolta dalla ASD/SSD e il numero di tesserati svolgenti tali attività. Nel caso in cui la stagione sportiva non sia iniziata a causa dello STOP imposto dall’emergenza sanitaria, si dovranno indicare i dati relativi alla stagione 2019;
  2. Copia di un documento d’identità del soggetto richiedente in corso di validità (solo in caso di domande non sottoscritte con firma digitale).

Determinazione degli importi da corrispondere

L’importo massimo erogabile per la presenta misura ammonta ad euro 20.000.000,00 e sarà corrisposto un importo pari a 800 euro ad ogni associazione sportiva dilettantistica o società sportiva dilettantistica a seconda dell’ordine cronologico della ricezione della domanda e fino al raggiungimento dello stanziamento disponibile.

Se hai bisogno di supporto nella richiesta

CONTATTACI

Vuoi scrivere su cmaesport?

Creative Management Association Srl

Via Alfredo Catalani, 31 - 00199 Roma

Tel. 06.89133244

Email. info@cmaesport.com

DOVE SIAMO

PARTNER STRATEGICI

CONTATTACI!

Per qualsiasi informazione o necessità riguardo la nostra attività non esistare a contattarci.

Provvederemo a rispondere quanto prima.

CONTATTACI!

Per qualsiasi informazione o necessità riguardo la nostra attività non esistare a contattarci.

Provvederemo a rispondere quanto prima.

Share This

Share This

Share this post with your friends!